martedì 26 febbraio 2008

6 cose 6...

Se errare è umano e perseverare è diabolico, allora me la batto seriamente con Lucifero! Non vi pensate chissà che, è solo che faccio sempre la stessa cosa, quando ho un compito da portare a termine. Mi riduco all’ultimo minuto perdendo il tempo a fare mille cose inutili (ma più divertenti…) e poi mi tocca fare le corse stressandomi all’inverosimile. Evidentemente senza stress non sono produttiva, anche se non mi piace essere sotto pressione. E ogni volta mi riprometto che non funzionerà così la prossima volta… ogni volta…
Insomma, per una cosa e per un’altra è da parecchio che non riesco a badare al mio blogghetto, e mi dispiace di non aver potuto rispondere prima all’invito di Ciboulette per il meme “6 cose che mi piace dire o fare”. Effettivamente 6 sono veramente poche, ma cercheremo di farcele bastare, quindi in ordine rigorosamente analfabetico:

1) Mi piace leggere, soprattutto romanzi e fumetti di tutti i tipi. Non riesco a stare senza sapere “come va a finire” per cui di solito i libri me li bevo in pochissimo tempo, in una sorta di apnea, che a volte mi impedisce di goderne appieno.
2) Mi piace mangiare (e bere, si può dire?) soprattutto in posti nuovi, soprattutto se i piatti sono fantasiosi. Mi piace vedere che si inventa lo chef, e scoprire i sapori locali (ma lo sapete che il formaggio con la salsa di fichi è veramente buono?)
3) Mi piace trasformare… questa è difficile da spiegare (qualcuno direbbe semplicemente che… sono nata ingegnere!!). Mi piace giocare con le cose e gli elementi, dare nuova vita a oggetti vecchi, fare il piccolo chimico ;) Direi che la mia passione per la cucina ricade in quest’ottica, per cui di solito scelgo ricette divertenti da fare oltre che da mangiare, che mi permettano di utilizzare in modo insolito un ingrediente magari comune. Poi ogni tanto cucino anche cose normali altrimenti mio marito scappa di casa ;P
4) Parlando di mariti, mi piace passare il tempo con il mio, che sia per progettare il sistema di illuminazione della cucina (3 giorni di think-tanking, 3 missioni da Ikea e molto biadesivo) o per rilassarci davanti all’ultimo serial americano.
5) Dire sempre la mia… di solito a sproposito.
6) Mi verrebbe da dire che mi piace tambasiare, ma non so se è il verbo giusto visto, insomma, per i non-lettori di Montalbano, mi piace perdere tempo prendendomi il mio tempo, che sia per ascoltare la radio (sono Gialappa-dipendente), cercare su internet una traduzione accettabile di “Kale” per non farmi guardare male dal fruttivendolo, o passeggiare alla ricerca di negozietti carini… qualcuno ha ancora qualche dubbio sul perché sono sempre all’inseguimento delle scadenze?

Sarà conforme alla memtiquette fare due meme di seguito? Chissà! Passo la palla a GdS, se ha finito di mangiare le tigelle…

2 commenti:

Ciboulette ha detto...

ELisabetta mi sa che ci hanno separato alla nascita pure i mariti :D

Che bello leggerti, ti immaginavo incasinata di lavoro quando facevo capolino qui e non c'erano segni di vita :)....
Riguardo al caz..iare per poi ritrovarsi incasinati fino ai capelli..ne so qualcosa!!Un abbraccio forte e mi raccomando non sparire di nuovo!!!

gds75 ha detto...

e io accetto volentier :-)