mercoledì 29 ottobre 2008

Sarà forse la strega che è in me....

...o sarà che da bambina ho abitato per un po' in Inghilterra dove questa festa è molto sentita; o sarà che sono cresciuta a pane e peanuts per cui in quella notte spero sempre di incontrare il Grande Cocomero o almeno Linus; sarà che se non ci fosse saremmo pieni di palle di natale già ad agosto; saranno un po' tutte queste cose, ma io, alla festa di Halloween, ci tengo! Questo è uno dei pochi temi su cui mi trovo in disaccordo con i miei beniamini di Caterpillar, spero non se ne abbiamo male. Certo è anche vero che, essendo una festa importata (importata? a quanto mi risulta è nata in Irlanda, è una festa di origine celtica, è stata poi esportata in America e poi è tornata in Europa...ha fatto il giro largo, come me ;P), essendo una festa importata, dicevamo, viene in Italia interpretata secondo le nostre tradizioni. Non ci trovo niente di male, le contaminazioni hanno fatto progredire la civiltà umana.
Halloween, nei paesi anglosassoni che non hanno la tradizione del carnevale, è l'unica festa in cui grandi e piccoli vanno vestiti in maschera. Persone più preparate di me hanno disquisito sul significato delle maschere e del travestimento, io lancerò solo un appello di carattere personale:
e vabbè le contaminazioni, e vabbè le tradizioni ma HALLOWEEN NON E' CARNEVALE!!!
Vorrei dirlo in particolare a quei simpaticoni che lo scorso Halloween mi hanno imbrattato il citofono con la schiumetta di carnevale: vorrei spiegargli che lo "scherzettto", eventualmente, si fa dopo aver chiesto il "dolcetto" e solo se questo viene negato...
Anche perchè ci avete perso voi, visto che se bussavate, io i dolcetti li avevo preparati davvero. Pazienza, ci è toccato mangiare tutte le caramelle che avevo comprato (...le gelatine alla frutta del commercio equo, yum!!).
E non sono sicura che quelle che ho comprato quest'anno arriveranno a stasera!
Buon Halloween a tutti!!

4 commenti:

Orsola ha detto...

Quando ero bambina insieme a mio nonno intagliavo le zucche: con molta cura creavamo occhi e bocche sdentate, poi inserivamo al loro interno delle candele per renderle visibili al buio e le sistemavamo lungo il giardino...
Sì anche io ci tengo ad Halloween!

Mikamarlez ha detto...

io sono una che non capisce le contaminazioni a prescindere..e, quindi, capisco te..vabbè..alla fine, hai mangiato le caramelle!!Bacino.lety

Elisabetta ha detto...

Ciao Orsola,
benvenuta!! Mi fa un sacco piacere averti fra le mie lettrici ex-silenziose. Un bacione e a presto.

Ciao Mika, la mitica regina degli Abruzzi (io ho lasciato il cuore su quelle montagne)!!

E per la cronaca... no, non hanno bussato neanch quest'anno :(( Non ho speranza di ridurre il girovita in previsione delle abbuffate di Natale...

Dolce e Salata ha detto...

Ciao e benvenuta su Blog di Cucina..grazie per esserti iscritta!
Se vuoi preleva il banner e continua a seguirci!

A presto..
Laura