martedì 24 marzo 2009

Crisi di astinenza


Gira che ti rigira, avevo finalmente trovato la campagna che cercavo. Gira che ti rigira, ogni settimana ci arrivava a casa una cassettina di verdure fresche, biologiche, saporite. Gira che ti rigira, è tornato l'inverno. E Monsieur l'Hiver ha decretato, verso dicembre, la fine della distribuzione delle cassettine, che già da un po' contenevano solo cavoli di varia foggia e natura. La campagna è stanca. La vendita di verdure prosegue, ma per ripristinare una quantità tale da riempire una ventina di cassettine da distribuire occorre attendere un bel po'.
Il primo pensiero che ho avuto alla notizia è stato: "Dovrei ricominciare a scegliere che verdura mangiare?!?". Per fortuna, il secondo, immediato, è stato: "In caso di crisi di astinenza molto acute... c'è sempre il Cucco che, per fortuna, non chiude mai!!"
Mangiare lì è sempre una bella scoperta e fonte di continue ispirazioni. L'ultima volta ci hanno servito delle polpettine di cavolo nero, maiale e zucca che, una volta a casa, ho immediatamente replicato, andando un po' per idea. Ero convinta di dover aggiungere un uovo per legare l'impasto e invece la sorpresa è stata che grazie alla componente grassa del macinato di maiale e alla purea di zucca, non c'è stato bisogno di uova. E quindi... perchè non provarci anche con altri ingredienti? Anche perchè c'è da aiutare un'amica blogger nella sua accesa battaglia contro un certo legume :D



POLPETTE DI MAIALE CON CAVOLO NERO E ZUCCA
(Perdonate l'assenza di quantità... sono andata molto a occhio)
Macinato di maiale
Cavolo nero
Purea di zucca

Mondare le foglie di cavolo nero, eliminando eventualmente le coste molto dure e tagliarle a striscioline. Sbollentarle in acqua salata per 5-6 minuti. Impastare carne, cavolo nero e zucca in un composto omogeneo, aggiustando di sale e pepe. Arrotolare delle polpettine grandi quanto una pallina da ping-pong e cuocerle in padella antiaderente, con un filo d'olio.


E per i vegetariani:

POLPETTE DI LENTICCHIE, ZUCCA E QUINOA
100 gr di lenticchie ben cotte
100 gr di quinoa cotta
100 gr di purea di zucca
Farina di mais

Impastare tutto tranne la farina di mais in modo da ottenere un impasto omogeneo e sodo. Le dosi sono indicative perchè dipendono molto dall'umidità residua negli ingredienti. Se necessario, aggiungere un cucchiaio di farina di mais per asciugare l'impasto. Arrotolare delle polpettine piccole e passarle nella farina di mais. Friggerle in padella antiaderente con un filo d'olio. Le polpettine sono piuttosto delicate, maneggiarle con cura!!

Qualche nota di passaggio: forse un po' di riposo in frigo non gli avrebbe fatto male, per rassodare un po' l'impasto. Alla farina di mais per l'impanatura ho aggiunto un po' di sale, della curcuma e dell'aneto e mea culpa... eliminate l'aneto!!! Almeno per il mio gusto, ci azzeccava come i proverbiali cavoli a merenda. Dato sfogo al mio spirito ipercritico, be', non ne è avanzata nemmeno una, come al solito :D

Mika, siamo tutte con te!

6 commenti:

brii ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
brii ha detto...

scusami.,.sono un pò torda!!
copiato!!!
mi gusta mi gusta!!
baciussss

Federica ha detto...

non le ho mai provate con il cavolo nero, mi hai incuriosito! belle devono essere pure buone
baci

Elisabetta ha detto...

Ciao @brii tranquilla!! Non sei la prima che ci confonde a causa dell'omonimia ^_^ comunque grazie di essere passata e fammi sapere se ti piacciono le polpettine ;)

Ciao @Federica!! Io porto le polpette e tu la pasta fresca :D????
Un bacione!!

brii ha detto...

sei gentile..ma mi sento scema lo stesso! :)))
intanto ho provato usare la farina di mais per rugolare delle polpette di verdure che avevo fatto.
ottima idea, vengono croccanti croccanti.
grazie elisabetta!!!
baciusss
ps. le trovi qui:
http://briiblogonenglish.blogspot.com/2009/03/culinary-tour-around-world-indonesia.html

Elisabetta ha detto...

@brii felice di esserti stata utile ^_^ !!